Nestore è un’Associazione di promozione sociale (APS) il cui principale obiettivo è quello di svolgere opera di sensibilizzazione nei confronti degli individui e degli enti pubblici e privati sull’importanza e sull’utilità della preparazione al pensionamento e di promozione di un invecchiamento attivo, attraverso attività quali:

- la promozione e la realizzazione di attività culturali e formative mirate allo studio dei problemi relativi al disagio individuale e sociale delle persone vicine al pensionamento e all’invecchiamento;

- la valorizzazione del patrimonio costituito dalle persone in età di pensionamento e dalle loro competenze;

- l’orientamento dei pensionati verso l’impegno sociale e il volontariato;

- il sostegno e la certificazione dell’attività di formazione al pensionamento messa in atto dai formatori.

 

Motivazioni alla base dell’Associazione

Negli ultimi decenni, in diversi Paesi europei il tema della preparazione al pensionamento e, più in generale, dell’invecchiamento attivo ha dato luogo a interessanti esperienze di collaborazione fra Stato, aziende e altre forze sociali, quali il sindacato, che hanno consentito di affrontare in maniera organica tali processi, con ricadute positive sia per gli individui che per la società in senso lato.

In Italia tali esperienze sono state assai meno presenti e Nestore si è posta, fin dalle origini l’obiettivo di sopperire a tale mancanza.

Più precisamente, gli inizi di Nestore datano nel 1996, quando, presso la Società Umanitaria di Milano si costituisce gruppo di lavoro, nato come gemmazione di un più complessivo programma Socrates, promosso nel 1995 dalla Comunità Europea con l’obiettivo di promuovere e finanziare corsi pilota di Educazione Permanente degli Adulti.

Del gruppo, che aveva come obiettivo, di promuovere anche in Italia la formazione al pensionamento, facevano parte studiosi, docenti universitari ed enti non profit, a tutt’oggi membri dell’Associazione.

Successivamente, nel 1998, viene fondata ufficialmente l’Associazione Nestore, senza scopi di lucro, per sensibilizzare gli individui e gli enti pubblici e privati sull’importanza e sull’utilità della preparazione al pensionamento. Nestore è stata, quindi, la prima, e per molto tempo l’unica, associazione in Italia ad affrontare il tema della transizione al pensionamento come momento e problema ben distinto da quello dell’invecchiamento.

 

Obiettivi dell’Associazione

Come primo compito, i soci fondatori di Nestore si sono dati quello di organizzare corsi-pilota per la preparazione al pensionamento, in modo di ridurre i possibili rischi di disagio personale e sociale e di valorizzare il patrimonio che i pensionati costituiscono per la società.

A seguito dell’evoluzione del contesto sociale e, in particolare, della posticipazione del sistema pensionistico, l’Associazione ha progressivamente allargato il suo campo d’azione, estendendolo dalla tipologia dei pensionandi e dei pensionati a quella dell’intera fascia dei senior. L’obiettivo rimane quello di accompagnare questa fascia di età nelle più complessive transizioni che la caratterizzano, in una logica di impegno sociale, di promozione del volontariato e del rapporto con le generazioni più giovani, ossia, in una logica di invecchiamento attivo e integrato con le più complessive dinamiche sociali.

Questo allargamento di visione ha comportato una progressiva diversificazione delle attività di Nestore che si è affidata alla professionalità e al dinamismo sia dei propri soci che di studiosi qualificati per affrontare i diversi ambiti di intervento in cui si è via via trovata ad operare.

La nascita e lo sviluppo della modalità di lavoro di gruppo all’interno di Nestore hanno, nel corso degli anni, innescato un importante processo di crescita, che ha consentito all’Associazione di allargare la varietà dei temi trattati, creando nel contempo, fra i soci coinvolti, un affiatamento e un livello di soddisfazione per la possibilità di lavorare, in modo autonomo, su temi di proprio interesse ma sempre legati alla mission di Nestore.

Attualmente, dell’’Associazione fanno parte sia soci individuali (circa 180) che soci collettivi (Umanitaria, AUSER, ASTP, ALDAI e GES).

 

Modalità di funzionamento

Nestore si finanzia con le quote associative dei soci (individuali e collettivi) e con l’organizzazione di ricerche e di percorsi formativi, anche ‘ad hoc’ per enti pubblici e privati ed ha sede presso la Società Umanitaria.

Organi dell’Associazione sono:

·  L’Assemblea, convocata una volta all’anno, che delibera in merito al programma e al bilancio economico;

·  -Il Consiglio direttivo, costituito dai soci eletti dall’Assemblea e dai rappresentanti dei soci collettivi. Il CD, che resta in carica tre anni, predispone il programma dell’Associazione, ne  promuove le iniziative sociali e ne gestisce l’amministrazione.

·  Al suo interno sono eletti il Presidente, il Vice-Presidente, il Segretario e il Tesoriere.

Il Comitato scientifico, composto da studiosi di riconosciuto prestigio, che contribuisce a mantenere aperto il dialogo con le Università e i centri del sapere in generale e a svolgere un ruolo di indirizzo rispetto alle scelte di fondo e alle strategie dell’Associazione.